NO ENI – NO TEMPA ROSSA : A UN ANNO DAL SIT IN, AVEVAMO VISTO GIUSTO

Pubblicato: 10 ottobre 2012 in eni, Le nostre attività
Tag:, , , , , , , , , , ,

Nell’Aprile 2010, ENI SPA  richiedeva agli enti preposti la pronuncia di
compatibilità ambientale e di autorizzazione integrata ambientale per il
progetto di adeguamento delle strutture della Raffineria di Taranto per lo
stoccaggio e la movimentazione del greggio proveniente dal giacimento
denominato Tempa Rossa, sito nella provincia di Potenza. Il Comitato
Legamjonici, dopo aver preso visione della documentazione, ha espresso le sue perplessità sul progetto, presentando le proprie osservazioni e pubbliche denunce.

Agosto del 2011: il comitato apprende che Comune e Provincia di Taranto hanno formulato parere positivo.

Settembre  2011: Il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo rilascia
parere positivo (con prescrizioni ) VIA/AIA congiunto di compatibilità ambientale dell’opera.

Ottobre 2011: Il comitato organizza un sit-in davanti alla raffineria:

Alla manifestazione aderiscono anche associazioni provenienti dalla Basilicata.

Novembre 2011: intanto anche la Regione Puglia formula parere favorevole con prescrizioni .

Dicembre 2011: il comitato Legamjonici, con l’aiuto dell’associazione Greenaction Transnational, presenta dunque una petizione al Parlamento Europeo per denunciare importanti violazioni di direttive comunitarie e per chiederne l’intervento affinché venga revocato il decreto di pronuncia positivo di compatibilità ambientale rilasciato dal Ministero dell’Ambiente.

Nel Marzo del 2012, il Parlamento europeo avvia un’inchiesta , chiedendo alla Commissione Europea di svolgere un’indagine preliminare sui vari aspetti del problema. La denuncia presentata da Legamjonici al Parlamento europeo riguarda: la violazione della direttiva Seveso, una valutazione di impatto ambientale approssimativa, l’assenza di uno studio sull’effetto domino per la costruzione di due nuovi serbatoi della capacità di 180.000 m3 accanto agli impianti già esistenti, aumento delle emissioni diffuse e fuggitive, nuovo rischio di sversamento di greggio in Mar Grande per la manipolazione e trasporto di greggio.

Maggio 2012: Legamjonici documenta tramite la testata giornalistica Basilicata24, il rischio per la popolazione e la situazione di disagio dovuta alle emissioni di sostanze tossiche. Dalla Basilicata intanto arrivano notizie allarmanti riguardo possibili ritorsioni.

10 settembre  2012:  Legamjonici e WWF Taranto tengono una conferenza stampa sulle problematiche Eni. Per una strana coincidenza, proprio nel corso della conferenza si verifica un incendio all’interno della raffineria di Taranto nei pressi dei serbatoi . La notizia, rimbalza su tutti i quotidiani locali, e fa effetto poichè tocca il principale argomento della conferenza stampa: il rischio industriale di incidente rilevante. La Commissione Europea ha infatti ritenuto di dover procedere a seguito della denuncia, con indagini più approfondite.

Nel corso dell’incontro viene inoltre illustrata la pericolosità delle emissioni di benzene e di idrogeno solforato provenienti dalla raffineria.

Immediate sono le prime reazioni scaturite da parte della politica, fino all’approvazione di un ordine del giorno presentato nel consiglio comunale di Taranto riguardante anche la problematica Tempa Rossa.

Non solo, ma anche in Basilicata c’è preoccupazione da parte della politica.

Oggi, 10 Ottobre 2012, si registra l’ennesimo Incidente rilevante. Da quanto si apprende, erano in corso lavori di manutenzione su un collettore nell’area serbatoi quando è scoppiato l’incendio.

La realtà dei fatti pone dei dubbi sulla sicurezza degli impianti, visto che gli incidenti continuano ad avvenire, ma politicamente ancora nulla si è mosso.

Il Comitato Legamjonici, tuttavia, continuerà a vigilare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...