daniela e francesca pue

“Il rispetto delle norme sulla tutela della salute e sul rispetto dell’ambiente solo da noi sembra confliggere con la crescita.”

A dichiararlo è stato il Presidente della Commissione Petizioni UE Erminia Mazzoni sull’avvio di ben due procedure di indagine nei confronti dell’Italia per la presunta violazione della Direttiva Seveso in relazione al progetto Tempa Rossa realizzato dall’Eni a Taranto nonchè per la costruzione del Metanodotto nell’ambito della realizzazione dell’impianto di Hydrocracking (ENIPOWER). Le denunce presentate da Legamjonici segnalano il mancato rispetto della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale nonchè dell’obbligo di consultazione della popolazione e di produzione del rapporto di sicurezza.

E’ stata inoltre trattata anche la problematica della contaminazione dei mitili, su cui i parlamentari europei approfondiranno le indagini. Il resoconto di quel che è accaduto a Bruxelles verrà illustrato nel corso della conferenza stampa che si terrà martedi 29 gennaio presso il centro Magna Grecia, via Zara, alle ore 10.45.

dan bruxelles

Daniela Spera, responsabile del Comitato Legamjonici, illustra le problematiche di Taranto riguardanti i progetti Eni Tempa Rossa e Enipower e della contaminazione dei mitili al Parlamento Europeo, Bruxelles.

cdg 23 gennaio indagini ue raffineria

CORRIERE DEL GIORNO

ta oggi 23 gennaio legamjonici indagini ue raffineria

TARANTO OGGI

gazzetta 23 gennaio indgi ue eni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...