Archivio per maggio, 2015

20150530-Lions-Matino-ambiente-PremioApulionsPer “Ambiente e la sua salvaguardia” quest’anno il Premio Apulions, assegnato dal Lions Club di Casarano, è stato consegnato a Daniela Spera, “per il suo profondo impegno nella denuncia delle problematiche sanitarie inquinamento-correlate, per la instancabile sensibilizzazione dell’opinione pubblica, per il suo altruismo ed amore per la città di Taranto e per aver messo le proprie competenze professionali a servizio della tutela della salute della propria gente”. La cerimonia di premiazione è avvenuta il 30 maggio al Palazzo Marchesale, Matino. Sono stati premiati inoltre il Dott. Giuseppe Serravezza (oncologo – Responsabile U.O.C. di Oncologia Medica Ospedali Casarano – Gallipoli e Presidente della Lega Tumori di Lecce) e il Dott. Cesare Veronico (Presidente del “Parco Nazionale Alta Murgia). Il dibattito sul tema è stato condotto dalla Sen. Prof.ssa Maria Rosaria Manieri.

Si ringrazia il Dott. Carmelo Ingrosso, Presidente L.C. Casarano e il Prof. Oronzo R11303738_993314437347861_673310786_nusso, socio L.C. e ideatore del Premio.

http://www.lions108ab.org/index.php/85-viii-edizione-premio-apulions-30-maggio-2015-sala-convegni-palazzo-marchesale-matino

http://www.piazzasalento.it/domani-premio-apulions-il-lions-club-per-lambiente-45574

http://www.olambientalista.it/?p=38729

foto faggiano

Incontro con la Scuola Media Shkanderbeg di Faggiano (TA)

Dopo il coinvolgimento dei ragazzi dell’Aristosseno di Taranto nello Spot per Taranto, gli incontri nelle scuole di Massafra, Laterza, Castellaneta, Mottola, Statte, Monteiasi, Montemesola e Faggiano, non si ferma il progetto scolastico ‘È viva Taranto’. Ideato da Legamjonici, il progetto è volto a sensibilizzare i giovani sulle tematiche ambientali, attraverso la lettura di ‘Veleno’, il romanzo scritto da Cristina Zagaria che, mediante gli occhi della protagonista, Daniela Spera, racconta il dramma ambientale vissuto dalla cttà di Taranto.

redi

L’idea di un progetto didattico nacque dalle prime esperienze con i ragazzi del Liceo Scientifico Francesco Redi di Squinzano (LE) che nell’ambito dell’iniziativa ‘Toccare con mano’ visitarono il rione Tamburi nel 2013, guidati dal comitato Legamjonici.

Taranto è diventata il simbolo della devastazione ambientale e sociale ma anche l’esempio di un territorio che si ribella e pretende la rinascita. Al termine del dibattito, il messaggio di speranza viene trasmesso ai ragazzi attraverso lo Spot per Taranto ‘È viva Taranto’ . Grazie alla sua semplicità lo spot  ha il merito di arrivare anche ai giovani, perchè fa parlare la gente comune, gli ‘attori’ protagonisti della vita senza alcuna autoreferenzialità. Per questo motivo il progetto ha suscitato interesse anche oltre i confini di Taranto. Il 15 maggio infatti approderà presso la Scuola Media “Albert Schweitzer”, viale Trieste 22, Termoli (CB), in Molise, l’incontro coinvolgerà 4 classi.